Dal 7 al 10 novembre a Rimini si è svolta la Fiera di Ecomondo, l’evento di riferimento per le tecnologie, i servizi e le soluzioni industriali nei settori della green and circular economy e importante momento di incontro e confronto per industrie, stakeholder, policy maker, opinion leader, autorità locali per definire le strategie di sviluppo della politica ambientale dell’Unione Europea.

F. lli Papa da diversi anni si reca ad Ecomondo per rimanere sempre aggiornati sulle nuove tecnologie legate al trattamento dei rifiuti e, in particolare, per partecipare ai convegni sul mondo dell’autodemolizione. Quest’ anno l’evento dal titolo “AUTODEMOLIZIONE TRA PRESENTE E FUTURO, organizzato dal Comitato Tecnico scientifico di ECOMONDO e ASSOAMBIENTE, si è focalizzato sulla grande rivoluzione ormai in atto: quella del passaggio dai motori termici ai motori elettrici. Durante l’incontro è stato presentato uno studio dell’Università del Salento sui cambiamenti attesi nel trattamento dei veicoli elettrici rispetto a quelli termici. Inoltre, sono state discusse le modifiche che saranno introdotte dalla nuova normativa sui veicoli fuori uso in discussione a livello europeo anche con i rappresentanti europei della filiera del fine vita auto.

Il settore dell’automotive sta vivendo una grande rivoluzione: quella del passaggio dai motori termici ai motori elettrici. Partendo dall’illustrazione dello Studio dell’Università del Salento sui cambiamenti attesi nel trattamento dei veicoli elettrici rispetto a quelli termici i rappresentanti della filiera del fine vita auto si sono confrontati e hanno approfondito insieme le nuove sfide e criticità che sono chiamati ad affrontare.